Decluttering vestiti: come avere un armadio sempre in ordine

Decluttering vestiti come avere un armadio in ordine

Avere l’armadio pieno e passare le ore davanti alle ante aperte senza trovare qualcosa da metterci sembra un controsenso, ma è un’esperienza comune. La verità è che non abbiamo più il controllo su cosa ci sia lì dentro. Ormai è diventato impossibile fare gli abbinamenti o trovare qualcosa da metterci che ci faccia sentire a nostro agio. Ci sono troppe cose in cumuli disordinati, capi che non sono della taglia giusta o che non ci piacciono più. Questo vuol dire solo una cosa: è ora di fare il decluttering dei vestiti.

La cosa ti spaventa? Niente paura. Lo facciamo insieme.

3 buoni motivi per fare decluttering dei vestiti

Possiamo approfittare del cambio di stagione per fare una selezione di ciò che dobbiamo tenere e disfarci di quello che ormai è diventato solo un ingombro. Riorganizzare l’armadio è sicuramente un compito faticoso, ma ci sono almeno 3 buoni motivi per cimentarsi nell’impresa e fare un bel decluttering:

  • l’armadio in ordine ti farà risparmiare molto tempo ogni giorno e ti darà un senso di spazio e di equilibrio. Starai sicuramente meglio;
  • rinnovare il guardaroba ti permetterà di avere sempre i capi giusti da indossare in ogni occasione;
  • fai spazio alle cose nuove per uno stile più attinente alla persona che sei oggi.

Quindi, ne vale proprio la pena. Ora, è arrivato il momento: metti una musica allegra di sottofondo, o una canzone che adori perché ti mette di buon umore, e inizia a svuotare ante e cassetti.

Decluttering libera armadi pieni di vestiti

Come fare il decluttering dell’armadio

Ci sono un mare di manuali sull’argomento. Ognuno illustra un metodo efficace per svuotare l’armadio dalle cose inutili. Tuttavia, di base ci sono 5 cose fondamentali da fare:

  • svuotare l’armadio completamente;
  • dividere i capi in quelli da buttare, da vendere/donare e da tenere;
  • ripulire e riorganizzare gli spazi;
  • rimettere i capi da tenere ordinatamente dentro l’armadio;
  • integrare capi e accessori come il foulard, pezzi essenziali per completare ogni outfit.

Vediamo nel dettaglio ogni punto e facciamo un decluttering come si deve.

Svuota l’armadio

Questa è la parte più semplice e divertente: tira giù le grucce, svuota i cassetti, spargi su letto e sedie vestiti e accessori. Ti capiterà di ritrovare un maglioncino che avevi dimenticato di avere o un accessorio che non trovavi più ed era finito in fondo a un cassetto. Oppure, qualche capo nuovo che ha ancora il cartellino attaccato.

Questi ritrovamenti ti motiveranno ancora di più a portare a termine il lavoro, perché sono la conferma che ormai lì dentro regnava il caos. Ora, organizziamoci e selezioniamo.

Dividi i capi in 3 gruppi

L’approccio migliore al decluttering vestiti è fare una selezione accurata di abiti e accessori moda dividendoli in 3 gruppi:

  • da buttare;
  • puoi vendere o regalare;
  • da tenere.

Per essere più efficaci, vediamo nel dettaglio come approcciare la selezione e suddividere nel modo corretto i tuoi vestiti.

Decluttering motivi per farlo

Abiti e accessori da buttare

Valuta lo stato dei capi e dei tessuti. Se sono lisi, rovinati o sformati finiscono direttamente nella busta degli scarti. Non conservarli come “vestiti da casa”, perché riempiresti di nuovo i cassetti di cose che non metteresti nemmeno per aprire al corriere.

Conserva solo i capi che indosseresti senza remore, anche se non sono proprio nuovi. Se sono lavati e conservati con cura, molti abiti resistono alla sfida del tempo. Quindi, possono ancora offrire il loro contributo.

Puoi vendere o regalare

A questo punto, fai una seconda selezione. Scarta ciò che non è più della tua taglia. Niente più pantaloni stretti con il buon proposito di perdere un paio di chili ed entrarci. E via anche il vestitino che ti cade male perché sei dimagrita e ora è troppo largo.

Puoi rinunciare anche alle cose che non metti mai: se non le usi un motivo ci sarà. Che manchino le occasioni per metterle o che in fondo le trovi scomode, sono tutte cose che non puoi lasciare accumulate dentro l’armadio. Ti rubano spazio, fisico e mentale.

Buttare i capi ancora indossabili nella spazzatura è un peccato. Informati se nella tua zona si organizzano degli swap party. Oppure, organizzane uno tu con le tue amiche. Un’occasione per chiacchierare, stare insieme e scambiarsi i vestiti che non fanno più per te, ma possono rendere felice un’altra persona.

In alternativa, ci sono i mercatini e i negozi vintage, o le nuove App per vendere l’usato in buone condizioni. È anche un modo per ricavarne qualcosa che puoi reinvestire in una nuova stola o sciarpa. Puoi valutare anche l’idea di donare il tutto a un’associazione della tua zona, che si occupa di beneficienza.

Accessori moda e vestiti da tenere

Tieni i capi base, cioè quegli elementi che si abbinano con tutto e sono adatti a ogni occasione cambiando semplicemente gli accessori. Parliamo di camicie bianche, pantaloni o tubini neri e jeans. Questi tienili sempre.

Tieni tutto ciò che ti entusiasma ancora indossare. Nel tempo cambiano le nostre abitudini, il nostro stile e così cambia anche ciò che indossiamo. Hai bisogno di stare comoda per affrontare le tue giornate? Oppure, puoi concederti i tacchi e un outfit ricercato? Conserva tutto ciò che si sposa perfettamente con la tua attitudine attuale.

Attenzione alla nostalgia. Non farti trarre in inganno dai ricordi che ti legano al maglione che ti ha regalato una persona cara o ai vestitini che indossavi durante quella vacanza divertente. Se sono rovinati o non ti stanno più, non li rimetterai mai. È ora di accettare che hanno fatto il loro tempo.

Decluttering armadio

Riordina gli spazi e metti i capi al posto giusto con il decluttering vestiti

Ora che la parte più difficile è passata, puoi approfittarne per ripulire scaffali e cassetti, aggiungere qualche scatola trasparente per organizzare meglio gli spazi e cambiare le grucce malandate. Quando è tutto arieggiato e pulito, puoi riporre i vestiti che hai scelto di tenere e decidere quale ordine dargli.

Maglie e maglioni possono stare piegate nei cassetti, assieme ai pantaloni più resistenti, come i jeans. I capi che si sgualciscono facilmente è meglio appenderli con la gruccia, così da averli sempre a disposizione, pronti per essere indossati. La cosa fondamentale è dare a ogni cosa il proprio spazio, senza appallottolare i tessuti e spingerli a forza pur di trovargli un posto.

Fare decluttering dei vestiti per scoprire nuove opportunità di stile

È stato un lavoro duro, ma hai guadagnato un grande risparmio di tempo e una sensazione di benessere personale invidiabile. Ti renderai conto a colpo d’occhio del cambiamento: un armadio spazioso, ordinato, davanti al quale non avrai difficoltà a individuare cosa metterti.

E un ulteriore vantaggio dell’aver fatto un buon lavoro di decluttering vestiti è poter individuare quali accessori ti mancano per completare un outfit. Oppure, modificarlo per renderlo adatto a più occasioni, casual o formali che siano. Scopri le collezioni di stole, sciarpe e foulard Vertigo by FilidiLana e aggiungi un tocco unico e ricercato al tuo look. Il tuo prossimo accessorio moda lo trovi subito nel nostro shop online.

Oppure, vieni a trovarci nel Factory Store FilidiLana a Calenzano (Firenze). Saremo felici di conoscerti e mostrarti le creazioni che abbiamo realizzato con i pregiati filati italiani selezionati per te. Hai bisogno di qualche informazione? Contattaci, senza impegno. Siamo a tua disposizione.

2 pensieri su “Decluttering vestiti: come avere un armadio sempre in ordine

  1. Pingback: Accessori estivi: questi 5 dovresti averli nel tuo guardaroba - FiliDiLana

  2. Pingback: Come avere un guardaroba perfetto? Crea un armadio capsula - FiliDiLana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *